Il miglior momento della giornata per irrigare il prato

La condivisione è la cura!

Ultimo aggiornamento il 28 dicembre 2021 a cura di

Anche se tutto il lusso, la freschezza e il verde del tuo prato dipendono dall'irrigazione, la fotosintesi è un altro fattore da considerare. Sì, potresti annaffiare a sufficienza il tuo prato, ma potrebbe diventare frustrante avere ancora un aspetto asciutto e giallastro.

Vuoi sapere il motivo? Stai annaffiando correttamente ma nel momento sbagliato della giornata. Questo è il principale fattore causale del tuo problema lassù.

Quando le giornate di sole sono davvero arrivate a metà anno, annaffiare il prato diventa più impegnativo del solito. Pertanto, è necessario annaffiarlo in un momento strategico della giornata se si desidera che il prato mantenga la sua solita gloria rigogliosa e non sia l'ombra di se stesso. 

Ecco perché in questo articolo oggi ti porteremo a conoscenza o forse ti illumineremo sul miglior tempo della giornata per innaffiare il prato, in che misura dovresti innaffiare, la frequenza dell'irrigazione e altre precauzioni da seguire. 

Se sei pronto, iniziamo subito. 

Il momento migliore della giornata per annaffiare è la mattina. 

È l'alba, il sole sta sorgendo verso est e deve ancora tramontare, alzarsi, prendere l'annaffiatoio e innaffiare il prato. Questo è di gran lunga il momento più ideale della giornata per inumidire e rinfrescare la tua vegetazione. 

Il miglior momento della giornata per irrigare il prato

Perché la mattina è un momento così ideale per l'irrigazione?

Prima di mezzogiorno, l'evaporazione viene mantenuta a un tasso minimo o addirittura trascurabile a causa dell'abbassamento delle temperature e delle brezze di terra. Dato che l'evaporazione è intensificata dal calore cocente del sole quando raggiunge il suo apice a mezzogiorno, quando si annaffia a mezzogiorno, l'acqua evapora rapidamente dal terreno e torna tra le nuvole, anche prima che il prato abbia a malapena il tempo per ingoiare ciò che ha appena ricevuto. 

Inoltre, l'irrigazione al mattino aiuta il prato a mantenere temperature più basse quando il sole è al suo apice. Li aiuta ad assorbire tutta l'umidità che possono e a non competere con il sole per evaporazione. 

E se non posso annaffiare al mattino?

C'è un'alternativa. Puoi annaffiare la sera quando l'energia del sole sta gradualmente diminuendo e il crepuscolo si avvicina. In questo momento della giornata, la brezza marina soffierà gradualmente e l'umidità sarà ottimale. 

Durante questo periodo, la pianta sarà in grado di assorbire abbastanza acqua perché non ci sarà il sole proprio come l'alba. 

Ma c'è un rischio associato all'irrigazione al tramonto. La pianta in assenza di sole mantiene l'umidità per tutta la notte e questo la rende vulnerabile agli attacchi di malattie. Inoltre, può stimolare la crescita di funghi vegetali e altre malattie letali. 

Cos'altro

Quindi sì, hai imparato che le albe offrono un momento perfetto per liquefare le tue piante e aspettarti risultati radiosi che si rifletteranno nel loro aspetto rigoglioso. Ma è tutto qui? Non c'è modo! Ci sono altre cose che devi imparare come ho promesso nel preludio alla messa in campo della questione del tempismo quando innaffi il tuo bel prato. 

Profondità dell'irrigazione 

La profondità media di un apparato radicale del tappeto erboso è fissata a 6 pollici. Se la tua irrigazione si ferma a 3 pollici, diventerà un compito frenetico svolto inutilmente. Pertanto, assicurati che l'acqua arrivi alle radici della pianta. 

Se la radice di una pianta è malsana, l'intera pianta sarà malsana. Le foglie ne parleranno e se è una pianta fruttata, anche i frutti ne parleranno bene. Un modo perfetto per misurare se l'acqua ha influenzato la vita delle radici sottostanti è usare un metallo a forma di bacchetta lungo sei pollici. 

Forarlo nel terreno, permettendo alla terra di consumare tutta la sua lunghezza. Se hai riscontrato alcune ostruzioni, la terra è ancora compatta e ha bisogno di più annaffiature. Un terreno completamente irrigato che si traduce in una radice annaffiata, non avrà intoppi per l'intera lunghezza di un metallo di sei pollici. 

Frequenza di irrigazione 

Questo dovrebbe rispondere alla domanda "quanto spesso dovrei innaffiare il mio prato?" Anche se l'idea di annaffiare quotidianamente potrebbe sembrare troppo ideale, in fondo l'acqua è vita e questa è la cosa più importante, ironia della sorte, annaffiare quotidianamente potrebbe far sì che il terreno sia troppo sciolto, dando così vita a un apparato radicale poco profondo

Il miglior momento della giornata per irrigare il prato

Le radici poco profonde sono suscettibili di essere spazzate via da un'alluvione e da altre condizioni climatiche estreme. Inoltre si asciugano rapidamente e portano così alla fine prematura delle erbe. Pertanto, l'irrigazione incessante può anche esporre la pianta a malattie dovute all'eccessiva ritenzione di umidità. 

Quindi, è meglio innaffiare il prato almeno tre volte a settimana, a seconda di quanto è umido il tempo per il primo e quanto è soleggiato per il secondo. Questa frequenza di irrigazione può consentire al tappeto erboso di attecchire verso il basso e rimanere forte in condizioni meteorologiche avverse. 

Precauzioni durante l'irrigazione 

Vai piano sui prati giovani

Per i prati più giovani, non esagerare con l'irrigazione, poiché ciò potrebbe sradicare i loro semi e farli disperdere. Questi prati sono giovani e deboli, devono essere trattati leggermente. Quindi, andateci piano con le acque finché non sono saldamente stabilite. 

L'intensità dell'acqua che colpisce i tuoi prati dipende sul tipo di irrigatore tu stai usando. Irrigatori oscillanti sono consigliati per prati giovani perché riducono i corsi d'acqua che colpiscono le erbe. Dopo che sono sbocciati nella maturità, puoi quindi usare la pulsazione o irrigatori ad impatto per un sistema di irrigazione più rinforzato che possono affrontare con facilità.  

Domande Frequenti

Qual è il momento migliore per accendere gli irrigatori?

Un fattore importante da considerare è la quantità di acqua necessaria al tuo prato. In generale, c'è un momento della giornata migliore per annaffiare a seconda del tipo di erba che hai. Le erbe della stagione fresca, come bluegrass e festuca, dovrebbero essere annaffiate di notte. Le erbe della stagione calda, come le Bermuda o la zoysia, possono tollerare di essere annaffiate al mattino o alla sera.

Per determinare quanta acqua ha bisogno il tuo prato, puoi usare un misuratore di umidità del suolo per testare il livello di umidità nel tuo terreno. Una volta che sai quanta acqua ha bisogno il tuo prato, puoi quindi iniziare a pensare a quale ora del giorno si adatta meglio al tuo programma e alle tue esigenze di irrigazione.

Un'altra cosa da tenere a mente quando si decide quando innaffiare il prato è il tempo. Se fa caldo e soleggiato, è meglio annaffiare al mattino o alla sera quando fa più fresco. Se piove, non è necessario innaffiare il prato.

Perché è male innaffiare il prato di notte?

È sbagliato innaffiare il prato di notte perché l'acqua non sarà in grado di evaporare così rapidamente e questo può portare alla crescita di funghi o muffa. Inoltre, annaffiare il prato di notte può rendere il terreno fradicio e compatto, il che può inibire la crescita delle radici. Il momento migliore della giornata per innaffiare il prato è la mattina, quando il sole è alto e le temperature sono più fresche. Ciò consentirà all'acqua di evaporare rapidamente e aiuterà il tuo prato a rimanere sano.

Se devi innaffiare il prato di notte, assicurati di farlo abbastanza presto in modo che l'acqua abbia la possibilità di asciugarsi prima che il sole tramonti. Dovresti anche usare uno spruzzatore che emetta gocce d'acqua più grandi, in quanto ciò consentirà all'acqua di evaporare più rapidamente.

Quando dovresti innaffiare la tua erba in estate?

È meglio annaffiare l'erba al mattino. Questo momento migliore per innaffiare il prato aiuta a prevenire le malattie perché consente ai fili d'erba di asciugarsi prima del tramonto, quando si forma la rugiada. Se innaffi di notte, la rugiada mantiene i fili d'erba bagnati per ore e questo può consentire la formazione di malattie fungine come ruggine o ruggine sul prato.

Quando innaffi il tuo prato, dovresti evitare di annaffiare troppo vicino alle fondamenta della tua casa. L'acqua degli irrigatori per prato può causare problemi di umidità sulle fondamenta se vengono applicati troppo pesantemente o troppo frequentemente. Le case con scantinati o vespai tendono ad avere un rischio maggiore per questo tipo di danni. Se noti segni di umidità in queste aree, potrebbe essere il momento di rivalutare le tue abitudini di irrigazione.

Annaffiare il prato può anche aiutare a controllare i parassiti come le zanzare. Le zanzare depongono le uova in acqua stagnante, quindi mantenendo il prato ben irrigato puoi aiutare a ridurre il numero di zanzare nel tuo giardino.

Per quanto tempo devo innaffiare il mio prato ogni giorno?

Se stai utilizzando un sistema di irrigazione, imposta il timer in modo che si spenga due volte al giorno per circa 20 minuti ogni volta. Se stai usando annaffiatoi manuali, usali per circa cinque minuti in un punto e poi vai avanti.

Il miglior momento della giornata per irrigare il prato

Sii coerente o dimenticalo 

Se vuoi davvero innaffiare il tuo tappeto erboso, allora è meglio farlo con entrambe le gambe dentro. Se vuoi lasciare l'irrigazione del tuo tappeto erboso in balia di piogge, umidità, rugiada e ogni altra condizione climatica che gli è favorevole, allora fallo. 

Andranno comunque bene ma non in modo ottimale. Tuttavia, coinvolgere le erbe in un sistema di irrigazione irregolare può essere malsano per loro. Quindi in questo caso, o sei dentro con entrambe le gambe o ne rimani completamente fuori. Non ci sono vie di mezzo su questo.

Domande Frequenti

Qual è il momento migliore per accendere gli irrigatori?

Un fattore importante da considerare è la quantità di acqua necessaria al tuo prato. In generale, c'è un momento della giornata migliore per annaffiare a seconda del tipo di erba che hai. Le erbe della stagione fresca, come bluegrass e festuca, dovrebbero essere annaffiate di notte. Le erbe della stagione calda, come le Bermuda o la zoysia, possono tollerare di essere annaffiate al mattino o alla sera.

Per determinare quanta acqua ha bisogno il tuo prato, puoi usare un misuratore di umidità del suolo per testare il livello di umidità nel tuo terreno. Una volta che sai quanta acqua ha bisogno il tuo prato, puoi quindi iniziare a pensare a quale ora del giorno si adatta meglio al tuo programma e alle tue esigenze di irrigazione.

Un'altra cosa da tenere a mente quando si decide quando innaffiare il prato è il tempo. Se fa caldo e soleggiato, è meglio annaffiare al mattino o alla sera quando fa più fresco. Se piove, non è necessario innaffiare il prato.

Perché è male innaffiare il prato di notte?

È sbagliato innaffiare il prato di notte perché l'acqua non sarà in grado di evaporare così rapidamente e questo può portare alla crescita di funghi o muffa. Inoltre, annaffiare il prato di notte può rendere il terreno fradicio e compatto, il che può inibire la crescita delle radici. Il momento migliore della giornata per innaffiare il prato è la mattina, quando il sole è alto e le temperature sono più fresche. Ciò consentirà all'acqua di evaporare rapidamente e aiuterà il tuo prato a rimanere sano.

Se devi innaffiare il prato di notte, assicurati di farlo abbastanza presto in modo che l'acqua abbia la possibilità di asciugarsi prima che il sole tramonti. Dovresti anche usare uno spruzzatore che emetta gocce d'acqua più grandi, in quanto ciò consentirà all'acqua di evaporare più rapidamente.

Quando dovresti innaffiare la tua erba in estate?

È meglio annaffiare l'erba al mattino. Questo momento migliore per innaffiare il prato aiuta a prevenire le malattie perché consente ai fili d'erba di asciugarsi prima del tramonto, quando si forma la rugiada. Se innaffi di notte, la rugiada mantiene i fili d'erba bagnati per ore e questo può consentire la formazione di malattie fungine come ruggine o ruggine sul prato.

Quando innaffi il tuo prato, dovresti evitare di annaffiare troppo vicino alle fondamenta della tua casa. L'acqua degli irrigatori per prato può causare problemi di umidità sulle fondamenta se vengono applicati troppo pesantemente o troppo frequentemente. Le case con scantinati o vespai tendono ad avere un rischio maggiore per questo tipo di danni. Se noti segni di umidità in queste aree, potrebbe essere il momento di rivalutare le tue abitudini di irrigazione.

Annaffiare il prato può anche aiutare a controllare i parassiti come le zanzare. Le zanzare depongono le uova in acqua stagnante, quindi mantenendo il prato ben irrigato puoi aiutare a ridurre il numero di zanzare nel tuo giardino.

Per quanto tempo devo innaffiare il mio prato ogni giorno?

Se stai utilizzando un sistema di irrigazione, imposta il timer in modo che si spenga due volte al giorno per circa 20 minuti ogni volta. Se stai usando annaffiatoi manuali, usali per circa cinque minuti in un punto e poi vai avanti.

 

La condivisione è la cura!